Home > Ambiente

Ambiente

Eco creative contest

Design network for design people

Cyclo, Dolby, Blow Sofa, Sunday Morning Breakfast Packaging, Back to Wood, Moveo, Beaute Lamp, Apotheca: sono gli eco-project vincitori del Eco-creative contest, concorso organizzato da Inner Design, the design network for design people.

 

Materiali di scarto, creatività sostenibile, rispetto per l'ambiente e fantasia: queste le caratteristiche dei progetti vincitori, in mostra nello storico negozio Rossignoli in Garibaldi durante la Milano Design Week. Archilight ve li presenta.

 

"Sunday Morning Breakfast Packaging" sono le piccole sculture in pasta di carta, un servizio di delicati oggetti per il rito della colazione realizzati da Jorien Kuipers di Eindhoven. Arriva, invece, da Stoccolma "Back to wood" di Andrej Malinin: un originale tavolo realizzato completamento in carta, assemblata e rifinita con materiali a base d'acqua, con un effetto simile al legno. Ancora una volta, il design del Nord non delude.

 

"Dolby" è il progetto di Use Design da Forlì, l'unico italiano selezionato: è un sistema audio per Ipod composto da una caffettiera di scarto e due tazzine da caffè. Il lavoro fa parte di un progetto più ampio dedicato alle persone affette da disabilità. In Polonia, invece, nasce "Blow Sofa" di Malafor: l'eco divano fai da te, è realizzato con carta riciclata al 100%, sottili strutture di metallo e lacci di gomma. L'essenziale per un divano di design da montare in poco tempo.

 

"Beute lamp" è il lighting project di Michael Kostantin Wolke, da Colonia. La sua peculiarità è la bellezza del materiale grezzo: materiali di scarto vengono lavorati sino a diventare cartone e poi nuovamente trasformati in materia prima per oggetti luminosi. La Colonia è anche la patria di "Moveo" di Reditum: scaffalature realizzate con pallets, tubi di bicicletta e scarti di metallo sono trasformati in un sistema d'arredo fatto a mano e componibile.

 

"Apotheca", infine, le lampade di Studio Kepenic. Un set di oggetti luminosi ispirati all'antico mondo farmaceutico per rispondere in modo critico al consumo e alla produzione di massa. "Cyclo", invece, è l'appendiabito di Art Terre, Parigi: doghe recuperate e una ruota di bicicletta diventano un appendiabiti unconventional.

 

Il concorso sfidava i membri della community a presentare idee di design che potessero in qualche modo contribuire al rispetto dell'ambiente. Hanno partecipato designer, architetti, studenti, brand, appassionati provieniti da diciassette paesi europei. La selezione, a giudizio del network Inner Design, è stata molto difficile per la quantità dei progetti in gara e per l'alta qualità dei lavori presentati.

 

(a cura della redazione)


http://www.innerdesign.com

 

Questo articolo è stato pubblicato il 15 maggio 2012 ed è archiviato nella categoria Ambiente.

Iscriviti alla Newsletter di Archilight!