Home > Tendenze

Tendenze

Temporary Pavillion

Una casa d'arte pubblica

Un progetto di arte pubblica per sensibilizzare i cittadini sul significato di Home. Capire il ruolo e l'importanza di avere una casa, interpretata come dimora, rifugio, riparo. Proprio quest'idea è alla base dell'installazione risultata vincitrice di un concorso indetto dall'AIA, The American Institute of Architects. E vinto da Two Islands, studio di architettura e design.

 

Il Temporary Pavillion è stato realizzato in Michigan, rappresenta l'abbandono e la perdita. E nasce dal bisogno di portare alla luce un problema reale, i continui pignoramenti alle famiglie, conseguenza di un facile accesso al prestito nelle annate precedenti.

 

Questo padiglione temporaneo ha la forma di una casa, sembra quasi sospesa nel vuoto, sostenuta da una base realizzata con lo stesso materiale: una pelle riflettente che si mimetizza con l'ambiente circostanze, quasi scompare e cambia colore in relazione alla luce del giorno e ai colori del cielo.

 

Questo edificio galleggiante è stato progettato per resistere alla velocità di 90 mph (40 m/s) del vento. Elemento chiave del padiglione, è il tetto dove sono stati montati 882 lightbox che proiettano i volti delle persone che s'avvicinano e interagiscono con la struttura. Il padiglione è stato progettato anche per ospitare eventi pubblici, concerti, incontri, dibattiti. Un progetto per sensibilizzare e per valorizzare la città.

 

(a cura della redazione)


Questo articolo è stato pubblicato il 7 ottobre 2013 ed è archiviato nella categoria Tendenze.

Iscriviti alla Newsletter di Archilight!